Pubblicati da Renato Taverna

Il sistema RFC

C.A.L. Italia promuove il sistema RFC (Residue Free Cleaning) ideato dalla società finlandese Rekola. Un sistema che, come suggerisce la sigla, assicura pulizia accurata senza residui. Punto di forza è la combinazione del tergipavimento Power Squeegee e dei panni in ultra microfibra MopCloth. Questi insieme all’acqua ozonizzata dell’azienda canadese Tersano e ai dischi diamantati dell’azienda catalana Bonastre System – entrambe partner di Rekola nel progetto – danno vita a un sistema di pulizia efficiente che ottimizza i tempi e rispetta l’ambiente.

tersano bonastre

Il sistema RFC ha convinto anche Laura Diana, Vicepresidente Associazione
Italiana Governanti …. leggi l’interessante articolo ( fonte GSA Gennaio 2022 )

REKOLA REFLEX è l’unica alternativa ai sistemi tradizionali a frange piatte ogni qualvolta prestazioni, produttività e sostenibilità ambientale  sono rigorosamente necessarie.  Approfondisci

Paxxo Sacchi Ecologici

Sacchi per la raccolta per una gestione efficiente dei rifiuti

 

IGIENICI
• La sostituzione e la chiusura si effettuano sul lato esterno
del sacchetto, evitando così qualsiasi contatto con i rifiuti.
• Eventuali fuoriuscite attorno all’apertura finiscono
automaticamente nel prossimo sacchetto.
• Pulizia facile.

EFFICACI
• Si carica con una cassetta di sacchetti contenente fino
a 110 metri.
• Sacchetto nuovo sempre pronto.
• Sacchetto sempre chiuso.
• Sostituzione rapida dei sacchetti: risparmia tempo.
• Le misure variabili dei sacchetti permettono intervalli di
sostituzione flessibili.

RISPETTOSI DELL’AMBIENTE
• I sacchetti sono prodotti in polietilene a tre strati, per un
basso consumo e un’alta resistenza.
• I sacchetti Longopac vengono prodotti anche in
bioplastica compostabile.
• La misura variabile dei sacchetti garantisce che
vengano sempre riempiti.
• Uno studio indipendente del ciclo di vita dimostra meno
di un 70% di anidride carbonica rispetto ai sacchi
tradizionali.
• I clienti possono calcolare i risparmi ambientali con la
calcolatrice di CO2 e Paxxo può fornire un certificato di
emissioni di CO2 sul risparmio di CO2.

PRESTO ONLINE IL NOSTRO E-SHOP

paxxo sacchi

paxxo sacchi

paxxo sacchi applicazioni

paxxo sacchi

paxxo sacchi

paxxo sacchi ecologici

paxxo sacchi

paxxo sacchi

paxxo sacchi

paxxo sacchi

paxxo sacchi carrello

paxxo

UTILIZZO DELL’ACQUA OZONIZZATA NEL SETTORE ORTOFRUTTICOLO

UTILIZZO DELL’ACQUA OZONIZZATA NEL SETTORE ORTOFRUTTICOLO

fruttaLa shelf life e la qualità finale dei prodotti deperibili sono senza dubbio legati alle condizioni igienico-sanitarie che si attuano nei vari processi produttivi e quindi alla ripetuta manipolazione,   alle   operazioni   di  confezionamento   e trasporto, allo stoccaggio della merce che deve avvenire secondo determinati criteri.
Va da sé che il deperimento del prodotto risulta direttamente proporzionale  alla  quantità  di  carica  microbica  presente all’interno del prodotto stesso e sulla sua superficie, oltre che alla sua composizione chimica.

L’acqua ozonizzata risulta un valido alleato nella sanificazione totale e naturale dei vegetali.
Di fondamentale importanza per determinare la qualità finale del prodotto risulta la qualità dell’acqua che si utilizza per lavare frutta e verdura, essendo queste operazioni parte fondamentale della filiera produttiva e del processo di manipolazione. Normalmente l’acqua utilizzata per le operazioni di lavaggio
e nebulizzazione viene addizionata con cloro ed altri additivi chimici per rispondere ai requisiti richiesti di potabilità.
Nelle fasi di lavorazione dei prodotti ortofrutticoli sono coinvolte molte superfici di contatto (macchinari, nastri di trasporto, contenitori, oltre alla manipolazione vera a propria del personale. Inoltre sul prodotto rimangono residui di terriccio con la relativa popolazione microbica. Utilizzare acqua ozonizzata in queste fasi aiuta a disinfettare le superfici di contatto, la superficie dei vegetali e a ridurre la carica microbica presente nei circuiti di ricircolo delle macchine deputate al lavaggio. Se si utilizzano prodotti chimici (es. cloro) si rischia sia di danneggiare il prodotto che di rilasciare residui sullo stesso.

Con l’acqua ozonizzata questo problema non si pone in quanto l’alimento non viene in alcun modo danneggiato, non vengono rilasciati residui indesiderati, si aumenta la shelf life del prodotto.
Il settore ortofrutticolo, come il settore alimentare in genere, richiede il rispetto di severe norme igieniche per garantire alla fine delle filiere prodotti di alta qualità, freschi e totalmente sicuri.
Inerentemente a frutta ed ortaggi si stima che circa il 30% del prodotto fresco venga perso a causa del deperimento attuato dall’azione microbica.
Un altro aspetto indesiderato che interessa questo settore, in quanto produce una maturazione precoce dei frutti e senescenza anticipata delle verdure, è il deperimento precoce dovuto all’etilene. L’ozono agisce sull’etilene trasformandolo in sottoprodotti innocui, aumentando la vita commerciale di frutta e verdura.
Studi effettuati presso la Newcastle University (Dott. I. Singleton) hanno dimostrato che il trattamento dei vegetali con ozono è una valida alternativa ai comuni agenti chimici (pesticidi compresi) in quanto risulta un sistema totalmente sicuro e che agisce su un ampio spettro di microrganismi senza lasciare residui. Sempre più efficace risulta l’utilizzo dell’acqua ozonizzata per il lavaggio e la nebulizzazione del prodotto ortofrutticolo. L’ozono viene dissolto nell’acqua per ridurre la carica microbica superficiale ed impedire la cross-contaminazione incrementando la vita commerciale e mantenendo inalterate le qualità organolettiche del prodotto, cosa non possibile utilizzando per i lavaggi la semplice acqua potabile (di per sé, per definizione, terreno perfetto per la proliferazione microbica), che inoltre non garantisce la totale eliminazione di eventuali residui chimici sul prodotto finito.
L’ozono è sempre più utilizzato soprattutto dalle aziende che si occupano di IV Gamma, nelle operazioni di lavaggio post raccolto per l’asportazione di residui di pesticidi, di parassiti e per ridurre la carica microbica superficiale, portando inoltre alla possibilità del riciclo dell’acqua di lavaggio con risparmio di circa il 50% sul consumo idrico e con un incremento del 50% della shelf life del prodotto finito.
L’ozono fa parte di quelle innovazioni tecnologiche che agiscono da “plus” nei processi produttivi, permettendo di potenziare la competitività delle imprese che trattano prodotti ortofrutticoli.  In termini di   risparmio   utilizzando   acqua   ozonizzata,   si   può   teoricamente   adottare   un   sistema   di approvvigionamento idrico a circuito chiuso con acqua “sanificata” costantemente ed opportunamente filtrata ed addizionata con ozono.
L’ozono sostituisce il cloro in tutto e per tutto anche in maniera più efficace, avendo un potenziale redox nettamente superiore. Un utilizzo ridotto di composti chimici comporta inoltre minori interventi necessari inerentemente al trattamento delle acque scure.

UTILIZZO DELL’ACQUA OZONIZZATA PER LE OPERAZIONI DI IRRIGAZIONE
L’acqua   ozonizzata   è   un   valido   alleato   anche   per massimizzare   il  rendimento   delle   coltivazioni   agricole.
Trattando l’acqua di irrigazione con ozono si ottiene sia una sanificazione   della   stessa   da   parte   delle   componenti microbiche (soprattutto se le acque derivano da fossi o canali) sia una decontaminazione delle componenti chimiche indesiderate. L’ozono rende infatti possibile il riutilizzo delle acque destinate all’uso irriguo a fronte del suo alto potenziale di ossidazione permettendo di ridurre la concentrazione di inquinanti fino a raggiungere i valori consentiti dalla normativa vigente. L’acqua di irrigazione addizionata con ozono ha effetti benefici sulle colture
aumentando il rendimento delle stesse, agendo come sanificante sia sull’apparato fogliare che sul sistema vascolare, impedendo la contaminazione da parte di funghi, muffe, insetti e batteri con diminuzione delle patologie. Fornendo una sanificazione del sistema vascolare unitamente ad un maggiore apporto di ossigeno all’apparato radicale sia ha un miglioramento della resa colturale con un miglioramento del
processo di bio-accumulo delle matrici zuccherine che si traduce in frutti più dolci. Inoltre, eliminando i potenziali patogeni, si favorisce una crescita più rapida e sana della coltura, evitando malformazioni e conservando le caratteristiche organolettiche.

UTILIZZO DELL’ACQUA OZONIZZATA IN ORTICOLTURA
L’acqua ozonizzata viene sempre più utilizzata in Italia e all’estero sia per le coltivazioni in campo aperto che in serra in virtù dei vantaggi che si riescono a raggiungere senza l’utilizzo di prodotti chimici.
Può essere adottata per la nebulizzazione in serra per il controllo delle specie infestanti, per sterilizzare i terreni come trattamento preventivo prima delle operazioni di semina, per l’irrigazione al fine di controllare le specie dannose che agiscono in stadio di germinazione, per il trattamento delle acque irrigue al fine di eliminare sia la componente microbica indesiderata sia le alghe sia i metalli pesanti come ferro e manganese, il tutto finalizzato inoltre anche al recupero totale dell’acqua.

NUOVE TIPOLOGIE DI COLTURE: LE COLTURE IDROPONICHE
La coltura idroponica è una tecnica innovativa che si basa sulla coltivazione in assenza di substrato.
Questo tipo di coltura permette un controllo totale sulla crescita e sull’utilizzo dei vari nutrienti: il vegetale viene immesso in un supporto attraverso il quale si fa circolare l’acqua con nutrienti in quantità controllate.
Aggiungendo ozono all’acqua di coltura si crea un ambiente adatto dal punto di vista igienico-sanitario che oltre a creare un ambiente di crescita sano, permette inoltre un eventuale ricircolo e riutilizzo dell’acqua stessa con un maggior controllo sugli agenti patogeni, migliorando l’apporto di ossigeno alle radici e rendendo sano il sistema vascolare della pianta.
Tutto ciò si traduce in una migliore resa colturale con aumento della produzione, incremento della salute della pianta con maggiore efficienza di conversione dei nutrienti, miglioramento dell’aspetto e del sapore.

Tersano: L’ozono stabilizzato in soluzione acquosa

Il Sistema Tersano SAO

tersano

Passare dai detergenti chimici e sanificanti tradizionali al Sistema Tersano SAO aiuterà a non sversare in acque superficiale, ruscelli e fiumi, oltre 10 milioni di litri al mese di sostanze chimiche tossiche.
Aggiungete a tutto ciò la riduzione degli imballaggi, dei carburanti per il trasporto dei prodotti chimici ed ecco che il Sistema Tersano SAO è uno dei modi migliori per ridurre la propria impronta di carbonio (carbon footprint).

L’ozono stabilizzato in soluzione acquosa brevettato da Tersano (SAO) offre il sistema più semplice, sicuro e sostenibile per pulire e sanificare ogni giorno le superfici dure.
Attualmente utilizzato in tutto il mondo nel settore sanitario, ristorazione, scuole, ect, ect, SAO offre prestazioni elevate e risparmio di prodotti chimici tradizionali.

3 fasi

Perché si chiama soluzione ozonizzata stabilizzata?

Perché l’acqua del rubinetto in tutto il mondo contiene diversi tipi e quantità di minerali disciolti. Questi minerali influenzano le prestazioni dell’ozono acquoso. La nostra cartuccia stabilizzatrice SAO, regola innanzitutto i minerali presenti nell’acqua, stabilizzando l’acqua del rubinetto in modo che, indipendentemente da dove provenga l’acqua del rubinetto, è coerente e massimizzata per le prestazioni di pulizia e sanificazione.
Senza la cartuccia stabilizzatrice SAO, l’ozono acquoso normale rilascia solo 15 minuti di sanificazione. Dopo aver attraversato la cartuccia SAO-4, l’ozono acquoso stabilizzato rimane efficace fino a 4 ore di tempo di sanificazione e 3 giorni di tempo di pulizia. Utilizzando la cartuccia SOA-24, SAO durerà fino a 24 ore come disinfettante e 6 giorni come detergente.

CERTIFICAZIONI E CONFORMITA’
Il Sistema Tersano SAO è stato certificato come sicuro dai principali organismi di regolamentazione di tutto il mondo ed è sicuro anche per l’uso negli ambienti più sensibili. Da enti governativi a laboratori di test indipendenti e organizzazioni per la sostenibilità, l’ozono acquoso stabilizzato è stato riconosciuto come un’alternativa sicura e sostenibile ai tradizionali detergenti chimici e disinfettanti.

PIÙ SICURO PER I TUOI OPERATORI E CLIENTI

TERSANO SAO è stato dichiarato un sistema di pulizia e sanificazzione SICURO da molti enti certificatori in tutto il mondo. Inoltre ha ottenuto l’ambita certificazione Green Seal raggiungendo gli standard di performance GS-37 e GS-53.
EPA (Ente per la protezione dell’ambiente) : Numero registrazione 89093-CAN-01.
Test ASTM condotti nei laboratori di MycoScience confermano una disattivazione dei batteri pari a 5 log (99,999%) sulle superfici di contatto alimentari.
Test ASTM nei laboratori di Lapluck mostra una disattivazione batterica di 3 log (99,9%) in 30 secondi sulle superfici di contatto non alimentari.
GREEN SEAL: Testato in un laboratorio approvato ISO, l’ozono stabilizzato in soluzione acquosa soddisfa gli standard di Green Seal TM GS-37 e GS-53 per quanto riguarda performance effettive, concentrazione del prodotto, riduzione degli imballaggi e dell’effetto tossico dei VOC (composti organici volatili) per l’uomo e gli ambienti.

Europe: in conformità con le norme CE e EN 60335-11/A2-2006
ASSE: Testato secondo la normativa ASSE 1055-2009 del gruppo CSA
Designazione di sicurezza della FDA: 21CFR184.1563
Numero registrazione della Fondazione nazionale per la scienza (NSF): 152236
OSHA: Off-gas 03 < .01 ppm PEL I SETTORI CHIAVE CHE ATTUALMENTE UTILIZZANO SAO Alberghi Distretti scolastici Università Ristoranti Aeroporti Negozi al dettaglio Produzione Servizi alimentari Strutture sanitarie Agenzie governative

Bonastre System Pad

About

BONASTRE SYSTEM
I PAD RIVOLUZIONARI
con METODI
ECO-FRIENDLY

Bonsastre produce PAD studitati per tutte le applicazioni e per tutti i modelli di macchine 

DISCHI PER LAVAGGIO, LUCIDATURA, SPAZZOLATURA E RESTAURO DELLE SUPERFICI  

0
%

SOLO ACQUA

0

ANNI

CHI E’ BONASTRE

Bonastre System S.L. è un azienda familiare situata a Barcellona con una lunga storia iniziata nel 1994. • Il mondo delle pavimentazioni è stato ed è tutt’ora parte della ns storia. L’azienda parte dalla Ricerca e Sviluppo, ed arriva fino alla produzione curando ogni singolo passaggio, ottenendo così prodotti di alta qualità̀ per i ns clienti.

Mantenere i pavimenti in condizioni ottimali è una garanzia dell’ impegno, ecco perché noi di Bonastre System vogliamo aiutare i clienti a prendersi cura dei propri pavimenti come se fossero nostri, giorni dopo giorno.

PERCHE’ BONASTRE SYSTEM?

1. Metodi semplici. Pochi passaggi e miglior risultati

2. Dischi Eco-Friendly. Nessun detergente richiesto. Solo Acqua

3. Si ottiene un effetto “A Specchio” utilizzando la sola acqua

4. Restaura i Marmi e i Graniti, senza rischio di danneggiarli

5. Consigliati per l’utilizzo con lavasciugapavimenti e con monospazzole

6. Si ottiene un eccezionale risultato usando una lavasciugapavimenti per il mantenimento. Oltre 100.000 m2 di resa con Bonastre Duo *Il risultato può variare in base al tipo di macchinario, superfice e condizioni.

7. Incrementa lo splendore dopo ogni fase, da opaco ad una finitura con altissima lucentezza.

8. Nessuna esperienza necessaria, sistema facile da seguire 9. Costo al m2 bassissimo per un veloce ritorno dell’investimento 10. Utilizza i Sistemi Bonastre per lucidare differenti superfici Maggiori informazioni sul sito Bonastre.

 

BONASTRE DUO

Un solo disco per lucidare e mantenere i tuoi pavimenti sempre luminosi

BONASTRE PRO

Ottieni una fantastica lucentezza a specchio con 4 semplici passaggi. Rimuove macchie e graffi acidi. Puoi usarlo con macchine rotative, scrubber o manuali.

BONASTRE XTREME

Dischi diamantati con fibra molto resistente,per pavimenti abrasivi o in pessime condizioni. I dischi viola e blu sono ideali per lo stripping

Bonastre Orbi inox

 

Sistema sostenibile di lucidatura e restauro dell’ acciaio inox 

orbi pad

NOVAGRANIT GEL

Quando una superficie in granito sembra opaca, ma non è necessario un restauro completo, riportala in vita con Novagranit Gel, il composto lucidante in granito di Bonastre.

bonastre