Home / Trattorini e traino / BIGA CARRELLO PORTA ROLL

BIGA CARRELLO PORTA ROLL

BIGA  CARRELLO PORTA ROLL

Il carrello ribassato PAD 2 rappresenta la punta di diamante dei carrelli in produzione alla Bigà Italia. Questo carrello viene costruito a misura su richiesta del cliente, in base alle reali necessità di carico e dimensione. Dimensioni ruote, sponde laterali, protezioni, vengono di volta in volta studiate e realizzate in rapporto alla pavimentazione, al luogo ed allo stress di uso del carrello stesso, realizzando un prodotto destinato a durare nel tempo.

 

Compara

Descrizione

BIGACARRELLO PORTA ROLL

Capacità di Carico Contenitori ROLL.

Il carrello ribassato PAD  rappresenta la punta di diamante dei carrelli in produzione alla Bigà Italia. Questo carrello viene costruito a misura su richiesta del cliente, in base alle reali necessità di carico e dimensione. Dimensioni ruote, sponde laterali, protezioni, vengono di volta in volta studiate e realizzate in rapporto alla pavimentazione, al luogo ed allo stress di uso del carrello stesso, realizzando un prodotto destinato a durare nel tempo.

La portata varia da 100 kg. a 2.000 kg garantendo un rotolamento sempre perfetto.
Viene prodotto con misure di piano carico da cm 160 e cm 240 per una larghezza di 75 cm. Adatto al trasporto di due o tre roller. Misure max. L cm 225 e cm 305.
Il carrello PAD  può avere il carico posteriore o laterale con quest’ultima soluzione, può montare un gancio di traino e trainare un secondo carrello.

Punti di forza del Carrello PAD2

  1. A) Piano di carico con altezza minima di 5 cm per rendere agevole il carico di qualsiasi carrello del peso di 500 kg, con rampa di salita inferiore al 5%. Prodotto sia con carico posteriore che laterale.
  2. B) Ruote anteriori montate su Ralla, la quale permette al carrello di curvare con angoli vicini ai 90 gradi, mantenendo un percorso quasi solidale con le ruote del trainatore; (rispetto ad una ruota girevole riduce il taglio della curva del 40%).

C) La pedana di ribalta non necessita di essere abbassata o alzata da terra con le mani, ma utilizza una leva che permette all’operatore di non dover piegare la schiena e di toccare con le mani il pavimento restando in posizione eretta.